Discographia

 

 

14021 COVER

 

The bass violin solo repertoire

Music for bass violin with or without basso continuo by Giovanni Battista Vitali, Giuseppe Colombi and Giovanni Lorenzo Lulier

Renato Criscuolo bass violin

Alberto Bagnai harpsicord

Bud Roach baroque guitar

 

Pergolesi Musica Perduta

PERGOLESI, CANTATAS AND CONCERTOS Varriale, Borgioni, Squillante, Criscuolo, MVSICA PERDVTA

Unknown cantata La Maddalena al Sepolcro (travestimento sacro of L’Orfeo), alternative versions of Luce degli Occhi Miei and L’Orfeo. Mandolin version of the Violin concert in B and Sinfonia for violoncello e basso continuo

http://www.brilliantclassics.com/articles/p/pergolesi-cantatas-and-concertos/

Handel Italian Cantatas

MVSICA PERDVTA – Valentina Varriale “HANDEL ITALIAN CANTATAS”

Le due cantate “Mira Lilla gentile” e “La caduta di Icaro” sono probabilmente i più importanti manoscritti inediti scoperti dal gruppo di ricerca di MVSICA PERDVTA. Attribuite a Georg Friedrich Handel, queste cantate sono incise in prima esecuzione assoluta, sebbene debbano essere ancora incluse nel corpus haendeliano ufficiale HWV (Handel’s Werkes Verzeichnis). Mira Lilla gentile” è scritta in due versioni: la prima con violino obbligato e la seconda con violoncello obbligato. L’origine del manoscritto si suppone appartenere al periodo del soggiorno di Haendel a Napoli nel 1708. La caduta di Icaro“, presentato come manoscritto anonimo, è stato dapprima attribuito dai musicologi a Francesco Mancini. In base a nuove scoperte, fra cui quella che G.F. Handel ha scritto un’altra cantata con il medesimo libretto, riportata con il numero di catalogo HWV 170, è possibile pertanto attribuire la canatata a G.F. Handel. Entrambe le cantate sono di un elevato interesse storico ed artistico e contribuiscono a fare luce sui rapporti intercorsi fra G.F. Handel e il panorama musicale italiano agli inizi del XVIII secolo.

Zuccari Sonatas

MVSICA PERDVTA – Renato Criscuolo “FRANCESCO MARIA ZUCCARI Cello Sonatas”

Nel 2005 il gruppo di ricerca di MVSICA PERDVTA studia un manoscritto settecentesco presente nel fondo musicale del Sacro Convento di Assisi, contenente dieci splendide sonate per violoncello e basso continuo. La qualità della musica è molto elevata ma il manoscritto è purtroppo anonimo. In collaborazione con Baroque Cello International Society, MVSICA PERDVTA intraprende un progetto di rivalutazione, finanziato dalla Regione Umbria, di questo prezioso manoscritto musicale. Il 14 dicembre 2008 ha luogo ad Assisi, presso il Sacro Convento, una giornata di studi avente come centro il manoscritto di sonate, seguita da un concerto in cui vengono eseguite alcune di esse. Le sonate vengono attribuite, durante la giornata di studi a Padre Francesco Maria Zuccari OFM (Ordo Fratres Minores) (1694 – 1788), prolifico compositore francescano, autore di numerosi manoscritti del fondo assisano, tra cui una serie di “Esercizi per il violoncello”, che testimoniano una notevole propensione, oltre che un’eccellente conoscenza tecnica, per questo strumento. Il violoncellista Renato Criscuolo e l’Ensemble MVSICA PERDVTA presentano i brani del CD in prima esecuzione mondiale in età contemporanea ed in prima incisione assoluta.

San Filippo Neri Oratorio

MVSICA PERDVTA -“INTORNO ALL’ORATORIO DI SAN FILIPPO NERI”

Seconda edizione del primo progetto discografico di MVSICA PERDVTA da parte della URANIA RECORDS. I brani sono stati rimasterizzati dall’originale ed il libretto riporta un commento storiografico e musicologico da parte del Direttore del progetto e Maestro Concertatore Renato Criscuolo.

Frescobaldi, De' Cavalieri, Carissimi, Ortiz

MVSICA PERDVTA – “ROMA CINQUECENTESCA – Intorno all’Oratorio di San Filippo Neri” – In allegato alla Rivista “ANTIQUA CLASSIC VOICE” N. 5 – XG Publishing, 2010

 

Dal Sacco di Roma al Giubileo, la Città Eterna seppe rialzarsi da un colpo mortale e divenne Capitale del Barocco grazie all’impegno materiale e al fervore spirituale di tanti uomini pii. Uno di questi, San Filippo Neri, aggregò intorno a sé una gran quantità di musici e compositori, oltre che di fedeli amanti del canto, dando nuova vita ad un genere di devozione musicale, la lauda, che riuscì ad attualizzare la musica cattolica avvicinandola al sentire comune.
A distanza di quasi 500 anni, questi canti sanno ancora commuovere l’animo di chi li ascolta sin dalla prima volta. Nel CD sono presenti musiche di Girolamo Frescobaldi, Diego Ortiz, Orazio Michi Dell’Arpa, Giacomo Carissimi, Johann Hieronymus Kapsberger ed Emilio De’ Cavalieri, nonché  alcune fra le più belle Laude Spirituali della tradizione oratoriana.

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento